AIA PARMA: Raduno Precampionato

Il centro sportivo di Moletolo, a due passi dalla sezione, ha fatto da cornice al raduno degli arbitri di Parma. Un appuntamento tradizionale e quasi preparatorio alla stagione, cominciata da poco con le prime gare ufficiali. I fischietti ducali si sono ritrovati prima sul campo dove hanno svolto i consueti test atletici e poi in aula con la somministrazione dei quiz e per ascoltare le disposizioni impartite dal Presidente Matteo Comastri e dell’Organo Tecnico Giuseppe Bisquadro. Dopo la breve pausa pranzo, la giornata è proseguita con l’illustrazione delle modifiche previste dalla circolare numero 1, a cura di Vincenzo Algeri del Settore Tecnico. Maurizio Babarelli ha portato i saluti del Comitato Regionale e Romano Martini, in qualità di neo-delegato, quelli della federazione. Due gradite presenze che, in un certo senso, giocavano “in casa” in quanto volti ben conosciuti in sezione. A margine dell’incontro ecco il pensiero del Presidente Comastri. “Abbiamo voluto dedicare il giusto tempo alle numerose modifiche regolamentari che quest’anno sono state apportate dagli organi preposti. Mentre i calciatori possono permettersi, in tal senso, un periodo di rodaggio, noi certamente no in quanto siamo proprio i garanti delle regole. Sappiamo che all’inizio alcune cose saranno da metabolizzare, ma ci faremo trovare assolutamente pronti”. Un pensiero anche sul tema violenza. “I ragazzi che oggi sono qui vogliono prima di tutto divertirsi, senza pensare che un loro eventuale errore possa offrire chissà quale pretesto allo sconsiderato di turno. Credo che eventuali comportamenti aggressivi o peggio ancora violenti vadano sanzionati con la massima severità”.