Il CRA in visita a FAENZA

La Sezione AIA Faenza ha risposto con grande partecipazione alla riunione tecnica con il CRA Emilia Romagna, con la presenza del Presidente Zuccolini, e di alcuni componenti del suo team: Casadei, Sabatini, Donati, Gotti e Gallo per il settore tecnico.

Zuccolini è intervenuto per primo, introducendo la “squadra” del CRA e fornendo una panoramica sull’attuale situazione arbitrale in regione, impartendo istruzioni e suggerimenti sugli aspetti più rilevanti da curare per avere una prestazione arbitrale adeguata. E’ essenziale adottare un corretto posizionamento e spostamento, nonché mantenere la gestione della gara con provvedimenti tecnici e disciplinari adeguati ad ogni circostanza.

Donati ha preso poi la parola per evidenziare agli associati i dettagli da non trascurare dal momento in cui si arriva fino a quando si esce dal campo di gioco. Ha posto particolare attenzione al linguaggio non verbale, che ci fa apparire più o meno autorevoli agli occhi di giocatori e dirigenti, al miglior spostamento dell’arbitro con e senza assistenti, così come al giusto approccio nei momenti più salienti.

Gotti è intervenuto per discutere in merito al corretto timing e modi di intervento dell’assistente arbitrale. Il “buon” assistente è colui che supporta l’arbitro assumendo decisioni di qualità. Per fare ciò è necessario mantenere una concentrazione e allineamento costante, che ti diano il coraggio e la sicurezza di prendere decisioni corrette negli episodi cruciali della partita.

Casadei ha ricordato ai tanti osservatori presenti in sala il loro ruolo essenziale nel processo di formazione dei colleghi più giovani. L’osservatore è una figura competente e pronta ad utilizzare il linguaggio più appropriato nel colloquio a fine gara. Deve inoltre essere in grado di carpire le attitudini e gli aspetti da migliorare, comunicandoli in maniera chiara e con esempi concreti.

E’ stato infine il turno di Sabatini che, grazie alla pluriennale esperienza nei campionati nazionali Futsal, ha illustrato ai presenti come gestire i principali falli in campo, quali tackle e interventi da tergo. Sabatini ha inoltre fornito interessanti suggerimenti sul corretto posizionamento e collaborazione tra arbitri nei campionati di Calcio a 5.

Una serata con tanti spunti di riflessione, fonte di crescita per tutti gli associati faentini.