Sezione di Bologna
Giorgio Vitale ospite sotto le due torri

Come tutti i lunedì gli arbitri bolognesi sono accorsi nella loro sede di Rotonda Italia per la partecipazione alla riunione tecnica settimanale, ospite d’eccezione il collega ed amico Giorgio Vitale della Sezione di Enna e componente in carica al Settore Tecnico.

 Ad aprire la serata, come si rispetti, i saluti e la presentazione da parte del presidente Antonio Aureliano che, illustrato il curriculum tecnico di Giorgio si è poi soffermato su quanto si sia impegnato in passato ed ancora oggi nell’AIA in prima persona con diciassette anni di presidenza sezionale ed a seguire nei suoi incarichi nazionali tra cui alla CAI quale componente e ad oggi membro del Settore Tecnico.

 Titolo della serata: “Aspetti tecnici, regolamentari e comportamentali dell’arbitraggio”. Il collega Giorgio ha preso parola istruendo la numerosa platea intervenuta con consigli tecnici ed aspetti regolamentari legati all’attività arbitrale; consigli che hanno trovato supporto anche nella visione di vari filmati selezionati per l’occasione quali casi didattici per una maggiore interpretazione dell’ultima Circolare n.1 sul Fuorigioco.

 L’intervento di Giorgio è subito apparso incisivo , “ammorbidito” dalla sua naturale ironia nel sdrammatizzare laddove la consistenza degli argomenti potesse risultare di più difficile comprensione, coinvolgendo i giovani arbitri che si sono resi protagonisti della serata, in quanto, a turno dovevano esprimersi sulla decisione da adottare dopo aver visto solamente la prima parte del filmato.

 Più volte è stato sottolineato il valore dell’umiltà quale motore principale per una continua crescita personale e tecnica nei diversi ruoli che l’associazione offre di ricoprire ed ancora l’importante distinzione per arbitri, assistenti ed osservatori tra concentrazione ed attenzione quale metodo per una corretta ed equilibrata gestione della gara e dei suoi accadimenti per i primi e quale filo conduttore per una corretta interpretazione e valutazione per gli osservatori.   

 Al termine della riunione un lungo e meritato applauso a Giorgio Vitale per la preparazione tecnica dimostrata e per il tempo che ha voluto dedicare agli arbitri bolognesi.

Applausi pure alla terna arbitrale di CAN-PRO, Alessandro Prontera, per il debutto in 1° Divisione, coadiuvato dai due assistenti Angelo Bonafede e Gianluca Evoli, al collega assistente CAN-PRO Walther Colì per la designazione nella finale di Coppa Italia e, infine, all’arbitro internazionale CAN-D Graziella Pirriatore per la designazione in Portogallo.

 La piacevole serata si è poi conclusa con una bella e grande tavolata nel salone della sezione che ha visto la partecipazione di tanti giovani arbitri che hanno ringraziato Giorgio per l’importante contributo che ha saputo esprimere toccando tanti aspetti così pregnanti del’attività arbitrale.

 A Giorgio va rinnovato il più caloroso saluto e ringraziamento del Presidente Aureliano e di tutti gli arbitri bolognesi per la piacevole e proficua serata trascorsa in amicizia.