Sezione di Cesena
la visita di Romina Santuari

La visita di un collega della CAN A e B è sempre un momento particolare durante la vita stagionale di una sezione e la visita di Romina non ha fatto eccezione, portando con sé una ventata di grande entusiasmo.

Dopo le presentazioni di rito, effettuate dal presidente Marco Moretto, il quale ha illustrato il prestigioso curriculum dell’importante ospite, Romina ha preso la parola indicando come si sarebbe svolta la Riunione Tecnica:  una chiacchierata informale, un colloquio tra gli associati di Cesena e l’assistente arbitrare della CAN B.

Le domande non si sono fatte attendere, spaziando ogni genere di argomento, a volte anche scherzoso, ma tutte con un’innata curiosità su di un mondo, quello dell’arbitraggio nazionale, tanto agognato e desiderato.

Si è iniziato con una prima panoramica tra le principali differenze e analogie tra l’ambiente regionale e quello nazionale, sia analizzando il ruolo dell’assistente in campo che fuori dal campo, sulla preparazione alla partita e sul post partita e ultima ma non ultima la preparazione atletica, costante universale per poter svolgere al meglio il ruolo arbitrale.

Grande anche il contributo sulla regola del fuorigioco dove, con esempi di vita personale, è stato trasmesso un ulteriore apporto alla crescita e al miglioramento degli arbitri.

Attraverso aneddoti bizzarri, situazioni particolari, chiarimenti e delucidazioni in particolare sul ruolo di un assistente arbitrale, è trascorsa la serata, con un’entusiasmante Romina che con grande ardore e passione ha travolto la gremita sala cesenate.

A fine riunione il presidente ha consegnato un omaggio della sezione al nostro ospite a ricordo di una bella serata tra i colleghi  romagnoli.