Futsal: Raduno di metà campionato a Reggio Emilia

La sveglia è suonata all’alba per gli arbitri ed osservatori di calcio a 5 che si sono trovati presso la sezione A.I.A. di Reggio Emilia per il raduno di metà campionato.

Ad accoglierli, c’era il Presidente del CRA Sergio Zuccolini che ha dato il saluto di benvenuto, oltre al Vice Michele Gallo e ai componenti Fabio Casadei e Vincenzo Algeri, insieme ai responsabili del Futsal della regione Tito Stampacchia ed il suo collaboratore Filippo Ragalà.

I lavori hanno avuto inizio alle 8.30 con la divisione del gruppo degli Arbitri che, insieme a Ragalà ed al referente Atletico Jonni Sangiorgi, hanno dato inizio alle visite mediche (misurazione del peso ecc.) ed alle procedure per l’effettuazione dei test atletici; nel frattempo il gruppo  degli Osservatori con Zuccolini, Stampacchia, Gallo e Casadei hanno sperimentato una sorta di “OA Day” del calcio a 5, visionando il video di una gara di serie C 1. Al termine della proiezione ogni osservatore ha dato la propria valutazione numerica alla perfomance della squadra arbitrale. Ne è seguito un confronto aperto sugli aspetti a cui un osservatore deve prestare attenzione e rilevare per analizzare a 360° la prestazione.

Successivamente, tutto il gruppo si è riunito in aula per fare il punto sulla situazione del campionato e discutere sulle aree di miglioramento, cercando di trovare la chiave di lettura corretta per risolvere tali anomalie. Di seguito, sono stati effettuati i test regolamentari  per verificare lo stato di preparazione, che è la base sulla quale si costruisce la figura arbitrale.

Dopo un piccolo buffet ristoratore, il raduno è entrato nel vivo con le simulazioni in palestra. Stampacchia e Ragalà si sono alternati negli interventi per evidenziare quale deve essere lo spostamento corretto, la gestualità da utilizzare, le decisioni tecniche e disciplinari da assumere e l’atteggiamento che un Arbitro deve avere (in ogni occasione, dalla gestione degli occupanti le panchine agli episodi di mass confrontation) per farsi accettare dal contesto e dai contendenti con assoluta credibilità ed autorevolezza.

Di seguito, sono stati fatti vedere dei video a supporto di quanto in precedenza spiegato sul rettangolo di gioco per far “metabolizzare” e ribadire le disposizioni impartite. Anche in questo caso il dibattito è stato vivo ed animato ed al termine ha visto tutti maggiormente convinti di come approcciarsi ad una gara di futsal.

La giornata non ha mai avuto tempi morti e ha visto la partecipazione attiva di tutti, riuscendo a coinvolgere i presenti e consolidando l’amalgama e la compattezza del gruppo del futsal della regione, e si è conclusa con un brindisi e lo scambio degli auguri per le ormai imminenti festività natalizie.