Andrea Marzaloni in visita a FAENZA

La Sezione di Faenza ha avuto il piacere di ospitare Andrea Marzaloni, assistente arbitro della Sezione di Rimini che conta ben oltre un centinaio di presenze in Serie A. Andrea ha iniziato la riunione con una panoramica sulla storia del fuorigioco, introdotto nel regolamento del giuoco del calcio nel XIX° secolo. Il fuorigioco ha vissuto una grande evoluzione nel secolo scorso, fino ad arrivare alle notevoli modifiche delle ultime stagioni. Tra queste ricordiamo l’introduzione dei concetti di “giocata” del difensore, “linea di visione” del portiere e “impatto” dell’attaccante sull’avversario. Andrea ha poi spiegato alcuni casi di fuorigioco considerati “grigi” focalizzandosi sul ruolo dell’assistente arbitro, fondamentale nella valutazione di questi episodi. La concentrazione costante in partita risulta pertanto necessaria per riuscire a valutare con freddezza e giusto timing anche questi episodi più complessi. Si è passati poi all’illustrazione di vari spezzoni di partite e al dibattito con gli associati faentini di casistiche relative all’ ”impatto” dell’attaccante in fuorigioco e alla valutazione da farsi in caso di “incrocio” tra attaccanti e difensori.

A conclusione della serata tutti i presenti in sala hanno eseguito il Pro Assistant Referees Offside Excercises: vengono mostrate in sequenza veloce varie simulazioni di incrocio e il test richiede di indicare se l’attaccante che riceve il pallone commette un’infrazione di fuorigioco o sia partito dietro o in linea col penultimo avversario.

Fabrizio Pirazzini, l’assistente in forza al CRA che ha realizzato un punteggio più alto, è stato premiato da Marzaloni , che ha voluto anche omaggiare la sezione di Faenza con una sua maglia di gara autografata.