ANTONIO RAPUANO
RIUNIONE TECNICA A FAENZA

La Sezione AIA Faenza è stata lieta di ospitare nell’ultima riunione tecnica Antonio Rapuano, talentuoso arbitro riminese al suo primo anno di esperienza in CAN B. Rapuano ha iniziato il suo intervento ripercorrendo la sua storia arbitrale (arbitro dal 2001, è giunto al campionato cadetto dopo tre anni di Lega Pro), e seguendo un percorso incentrato su ciò che un buon arbitro deve fare sul terreno di gioco.

Per prevenire eventuali situazioni di difficoltà è necessario, infatti, preparare la gara sin della designazione, reperendo tutte le informazioni utili (classifica, risultati degli scontri precedenti, ex giocatori o leader delle squadre, ecc.), corredando la prestazione con la conoscenza del regolamento ed un’ottima condizione atletica.

Avvalendosi di filmati relativi ad episodi di partite da lui dirette, l’ospite ha sottolineato l’importanza di mantenere un’elevata concentrazione, anche quando si possa credere che la gara sia sotto il pieno controllo o con un risultato già acquisito.

Durante il suo intervento, non è mancata l’occasione per ribadire l’importanza di essere “orgogliosi nell’essere arbitri in campo e nella vita”. Alla passione arbitrale occorre aggiungere umiltà, spirito di sacrificio e forza interiore, che devono emergere nei momenti in cui occorre reagire alle difficoltà e trovare la forza di migliorare noi stessi.