Arbitri e salute: preparazione e prevenzione per un buon arbitro

Lunedì 2 Maggio la riunione tecnica della sezione di Bologna si è tenuta presso l’ Isokinetic – FIFA Medical Centre of Excellence – gruppo medico di riferimento internazionale nel settore della riabilitazione ortopedica e sportiva. L’appuntamento, organizzato dal Presidente di Sezione Antonio Aureliano e dal preparatore atletico della Isokinetic Claudio Carlotti, ha visto la partecipazione di circa 300 arbitri ed associati da tutta l’Emilia Romagna.

L’evento è stato introdotto dal Direttore Sanitario del Centro Dott. Pierpaolo Zunarelli, seguito da brevi interventi rispettivamente del Presidente della sezione di Bologna Aureliano, il Vice-Presidente C.R.A Emilia Romagna Michele Gallo, ed il Presidente della Isokinetic Dott. Stefano Della Villa, che hanno salutato i presenti.

È stato il Dott. Gianni Nanni, cofondatore della Isokinetic e Responsabile Sanitario del Bologna F.C., ad affrontare il primo tema della serata – “Caso clinico di un arbitro” – sottolineando come i direttori di gara di oggi siano dei veri e propri atleti alla stessa stregua dei calciatori. Ha illustrato alcuni casi clinici ed avvalendosi della testimonianza di Nicola Rizzoli ha posto l’enfasi sul “vissuto del ricordo dell’infortunio” e su come superarlo senza che condizioni il percorso dell’atleta sia fisicamente che psicologicamente.

Il Dottor Mario Bizzini, ha presentato l’attività che la FIFA, attraverso la F-MARC (FIFA Medical Assessment and Research Centre), ha sviluppato per aiutare gli atleti dilettanti a prepararsi al meglio ed a ridurre i rischi d’infortunio utilizzando un  programma di esercizi mirati.

A seguire, il Prof. Carlo Castagna, metodologo dell’AIA, ha illustrato i risultati delle ricerche scientifiche sulle moderne tecniche di preparazione atletica applicate agli arbitri di calcio confrontando i dati raccolti non solo sugli arbitri d’élite ma anche su 100 ragazzi dei campionati regionali toscani; dai risultati sono emersi i fattori che l’arbitro deve allenare per essere performante durante la gara.

Il giovane Dott. Francesco Della Villa ha relazionato sul futuro della medicina sportiva presentando la “Green Room”, ossia un nuovo spazio di cura all’avanguardia, recentemente inaugurato e dedicato all’analisi del movimento, alla cura degli schemi motori, nonché alla alla prevenzione degli infortuni.

Infine il Dott. Andrea Sighinolfi, nutrizionista, ha affrontato il tema della corretta alimentazione come punto  fondamentale della preparazione dell’arbitro.

La conclusione della serata è toccata ai due Arbitri di vertice della Sezione di Bologna: Gianluca Aureliano e Nicola Rizzoli. Il primo ha testimoniato la sua esperienza con il centro Isokinetic , prima come giovane calciatore e poi come arbitro, ricordando l’altissima professionalità e la passione che caratterizzano i medici e gli operatori del Centro. Citando la campionessa Valentina Vezzali :“Le coppe si vincono in allenamento e poi in gara si vanno a ritirare” ha invitato tutti i ragazzi a curare con meticolosità la propria preparazione atletica.  Rizzoli,invece, si è rivolto soprattutto ai giovani arbitri e citando una frase del Dalai Lama : “Chi parla, non fa altro che ripetere quello che già sa, chi ascolta magari impara qualcosa di nuovo”. Con questa massima, li ha esortati a dare sempre il massimo facendo tesoro di quanto ascoltato durante la serata per arrivare a migliorarsi, sapendo che nella vita occorre lavorare con passione e abnegazione per raggiungere i propri obiettivi.