Final Four Calcio a 5: una grandissima manifestazione

La manifestazione che si è svolta su due giorni il 3 e il 4 gennaio, Le Final Four di Futsal, presso il palazzetto di Bagnolo in Piano (RE) è stata un successo di pubblico, una cornice perfetta nella quale gli arbitri di Calcio a 5 dell’Emilia Romagna hanno dato il meglio di loro. Nella prima giornata si sono disputate le due semifinali ad eliminazione diretta di Coppa Femminile Polisportiva 1980 vs Bologna Fc arbitrata da Bianchi Davide di Cesena,  Domenico Matera di Forli e Andrea Grazio di Bologna,  ma è stata anche la volta di Davide Maiolani di Lugo di Romagna, Dario Scanelli di Bologna e Onofrio Quotadamo di Piacenza  che hanno arbitrato  Ravenna C.F. vs Mader. Non solo calcio femminile, si sono disputate le due semifinali di Coppa serie C1 Young line vs Olimpia Regium arbitrata da Alessadro Ciriani di Bologna, Giovanni Agosta di Parma e Olga De Giorgi di Modena infine Bagnolo vs Imolese 1919 arbitrata da Carlo Balestrazzi e Fabio Turrini di Faenza con Dario Graziano di Reggio Emilia.
Il giorno dopo è stata la volta delle finali, la prima quella giocata tra Mader e Bolognafc è stata arbitrata da Andrea Piccoli e Francesco Mosconi con terzo uomo Federico Oliani di Ferrara che ha visto la netta supremazia della prima che ha vinto il trofeo, mentre per la coppa maschile di C1 la grande finale combattutissima è stata  il derby Bagnolo vs Olimpia Regium arbitrata da Loris Guiglia di Modena e Alfredo Pavone di Forlì con terzo uomo Levis Luca di Ravenna che ha visto la vittoria soffertissima del Bagnolo squadra organizzatrice della manifestazione, che ha organizzato il tutto in maniera impeccabile e che ha accolto con cortesia e disponibilità  tutte le terne arbitrali
Nelle due giornate al di là del pubblico delle grandi occasioni che ha riempito tutti gli spalti c’era la presenza di quasi tutto il Comitato regionale che ha fatto sentire la sua presenza alle terne. Sergio Zuccolini ha premiato gli AE della finale maschile Michele Gallo Vice presidente CRA, Tito Stampacchia  e Riccardo Arnò hanno premiato tutti gli altri oltre alla presenza delle massime cariche del comune. Ma non solo, gli arbitri non si sono sentiti soli anche grazie ai molti arbitri regionali e nazionali che hanno voluto assistere per l’intera manifestazione e far sentire il calore ai colleghi.