La cena dei Nazionali: una serata speciale

Martedì 2 dicembre si è tenuta la Cena dei Nazionali, la seconda in due anni di presidenza Sergio Zuccolini. Come sempre una bellissima iniziativa che raccoglie tutti gli associati dell’Emilia Romagna appartenenti alla categorie nazionali. C’erano tutti, dagli arbitri e gli assistenti della can D, a quelli appartenenti alla Lega Pro, Serie B e serie A. Non solo gli arbitri e gli assistenti,ma anche tutti gli osservatori e i presidenti di sezione. Un momento di scambio piacevole, con l’intento di far incontrare persone che per motivi logistici spesso non riescono ad incontrarsi, e ovviamente visto le imminenti feste un buon motivo anche per scambiarsi gli auguri di Natale e buon anno.La serata è iniziata con la presentazione del presidente Sergio Zuccolini che ha ringraziato tutte le donne presenti omaggiandole con un pensiero. Poi il saluto a colui che ha issato nell’olimpo del calcio la bandiera dell’Italia e dell’Emilia Romagna. Un video di presentazione per applaudire, ancora una volta il numero uno della regione: Nicola Rizzoli. A sua volta, il fischietto bolognese,ha preso la parola per ringraziare ancora tutta la terna che era con lui in Brasile, ricordando come il valore di un arbitro passa anche dall’assistente, un binomio imprescindibile per la buona riuscita di una gara. Ha chiuso augurandosi che tra un paio di anni da quella sala possa uscire un altro arbitro che abbia la fortuna di arbitrare la finale del mondiale proprio come lui.La serata è proseguita con altri momenti belli ed emozionanti. Come quello che ha visto la standing ovation non per Nicola Rizzoli ma per Andrea Casadei arbitro a disposizione della Cai di Cesena, che riceve da Rizzoli la maglia con cui ha arbitrato al mondiale .Andrea ha ricevuto soprattutto però l’abbraccio di tutta la famiglia arbitrale per sostenerlo nella sua partita più difficile, quella che sta facendo in questi duri mesi. Andrea ha fatto una promessa: tornerà a calcare i campi nazionali, e alla prossima cena sarà lui a regalare al Cra la sua maglia autografata. Tanta commozione negli occhi dei presenti e in quelli di Andrea, un momento che nessuno scorderà facilmente.Un grosso in bocca al lupo, ad un associato,un amico della nostra grande famiglia AIA. Da Andrea a Luca Baldelli di Reggio Emilia premiato dall’assistente Filippo Meli, reduce dal big match tra Roma-Inter, con una maglia appartenenti a una delle ultime squadre che Filippo ha incontrato in carriera. Luca è l’arbitro più giovane a livello nazionale,e con questo regalo gli arbitri Nazionali gli hanno augurato grossi successi nella carriera. Poi è arrivato il momento goliardico della sfida nei tavoli con dei piccoli biliardini da tavolo, che il comitato ha regalato,un momento ludico che ha fatto divertire tutti i presenti. La serata è trascorsa velocemente e la tarda serata è arrivata inesorabile. Dopo il momento foto, tutti verso le proprie abitazioni con la consapevolezza che ancora una volta la famiglia Emilia Romagna è riuscita nell’intento di realizzare una bellissima serata.

foto 2 foto-3 foto-4 foto