L’Emilia Romagna in finale di Final Eight con Ragalà

Dopo la finale scudetto dello scorso anno e la semifinale della Winter Cup di gennaio (arbitrata insieme al trio tutto emiliano-romagnolo Sabatini – Zanna – Mazzone), ecco un’altra meravigliosa notizia che vede protagonista il gruppo degli arbitri dell’Emilia Romagna: Filippo Ragalà, arbitro decano della Can5 della Sezione di Bologna, ha diretto in quel di Pescara, insieme al collega di Cagliari Walter Mameli, la finale della 30^ edizione della Coppa Italia di Serie A tra Pescara e Asti, dinanzi al Presidente Marcello Nicchi e ad oltre 2.500 spettatori in un palazzetto gremito, dove la squadra ospite ha avuto la meglio solo dopo i tempi supplementari vincendo per 6 reti a 5. La grande soddisfazione di questa designazione non è solo per l’amico Filippo, ma anche per tutto il movimento regionale del Futsal che ha potuto seguire in diretta l’incontro in TV e fare il tifo per i colleghi.

Filippo ha saputo guadagnarsi questo ennesimo riconoscimento non solo con l’impegno negli allenamenti e nella preparazione tecnica, ma anche con l’assidua frequentazione della Sezione e del Polo di allenamento ed arricchendosi nel portare la propria vicinanza a tutti i colleghi, a cui più volte – da bordo campo o nel corso dei Raduni CRA e delle Riunioni tecniche nelle varie Sezioni della Regione – si è prodigato per dispensare utili consigli pratici, facendosi così portatore dei valori più sani della nostra Associazione.

Oltre alle congratulazioni ed alla riconoscenza per aver tenuto alta ancora una volta la bandiera della nostra Regione, esprimiamo a Filippo la nostra gratitudine per l’attestato di stima che ha voluto rivolgere a tutto il CRA in uno dei giorni, arbitralmente parlando, più belli della sua carriera e che ha voluto condividere con tutti i colleghi dell’Emilia Romagna.

Ragala'_finale_3 Ragala'_finale_1 Ragala'_finale_2