L’INCONTRO AIA-FIGC DEL 3 OTTOBRE A BOLOGNA

La sera di giovedì 3 ottobre, presso i locali della Sede del Comitato Regionale della FIGC a Bologna, si è svolto un incontro tra i Presidenti delle Sezioni AIA e i Presidenti delle Delegazioni Provinciali FIGC dell’Emilia-Romagna. Questo incontro, che non ha precedenti, si deve all’impulso del Presidente del CRA Sergio Zuccolini, che lo ha promosso e condotto in perfetta intesa con il Presidente del CRER Paolo Braiati.

L’iniziativa era finalizzata a promuovere un rinnovato spirito di collaborazione tra le componenti, in base al quale la parte federale si impegna a contenere al minimo indispensabile i disagi derivanti da variazioni di date e orari (e campi) di gara, nell’imminenza della gara stessa; mentre i rappresentanti arbitrali hanno assicurato, come sempre, l’impegno nella copertura delle gare.

Con la considerazione reciproca che ciascuna controparte deve avere per l’interlocutore: da una parte le esigenze delle Società, dall’altra le problematiche di organico della forza arbitrale.

Approfittando dell’occasione inconsueta, in chiusura il Presidente CRA ha formulato un invito ai Presidenti delle Delegazioni Provinciali FIGC: quello di promuovere incontri di approfondimento di tematiche regolamentari tra Società e Sezioni AIA, finalizzate all’acquisizione di una maggiore consapevolezza su aspetti del Regolamento, in primis quelli nei quali intervengono valutazioni di carattere discrezionale, e che più di altri sono all’origine di discussioni ed equivoci interpretativi, come la punibilità del fallo di mano, gli estremi della condotta gravemente sleale, e le condizioni di punibilità del fuorigioco alla luce delle innovazioni introdotte dalla Circolare n.1.