OA DAY PARMA

La sezione di Parma ha ospitato, l’11 Novembre scorso, l’OA day, un appuntamento svoltosi in contemporanea per tutti gli osservatori arbitrali italiani e dislocato in varie sezioni a seconda della posizione geografica. La novità di quest’anno consisteva nel fatto che l’incontro era valido anche quale corso di aggiornamento per chi, ogni domenica, valuta lo stato di salute dei fischietti italiani. Si diceva della giornata tenutasi nella città ducale: a prendervi parte i circa 100 osservatori delle sezioni di Parma, Piacenza, Modena e Reggio Emilia che hanno gremito la sala e che sono stati chiamati a valutare una gara compilando una breve relazione. Gli onori di casa sono stati fatti dal Presidente Matteo Comastri che, insieme a Gualtiero Gasperini di Forlì del Settore Tecnico e Massimo Melloni di Modena, componente C.R.A., ha fatto parte della commissione costituita appositamente per la riunione. Ad aprire la giornata il saluto del Componente Nazionale Michele Conti che ha sottolineato come sia importante la figura dell’osservatore per la crescita arbitrale. A tale scopo, gli OA devono essere sempre aggiornati e preparati per consigliare nel giusto modo gli arbitri sulla strada della loro crescita. Il pomeriggio è iniziato con lo svolgimento dei quiz di rito per poi procedere con la visionatura della gara da valutare. L’analisi degli episodi della stessa a cura di Gualtiero Gasperini ha alimentato un vivace e costruttivo dibattito che ha concluso l’incontro. Oltre ai presidenti di Piacenza (Gresia), Reggio Emilia (Ruini) e Modena (Perrone) erano presenti per il comitato regionale i componenti Vincenzo Algieri e Mauro Bernardoni. “Credo sia stata una giornata proficua – ci ha detto Comastri al termine della manifestazione. Da tempo ormai l’osservatore è una figura dinamica al pari dell’arbitro, pertanto queste occasioni sono anche utili per scambiarci punti di vista e per stabilire criteri per quanto possibile univoci nella valutazione di una gara. Come sezione siamo molto contenti di aver organizzato questa giornata”.