Piacenza: RTO con Gianpiero Gregori

La Sezione di Piacenza ha accolto il componente della Commissione Arbitri Interregionale, nonché loro associato, Gianpiero Gregori. Durante la sua carriera Gregori è stato arbitro di Serie C e vanta varie presenze in Serie A come Assistente Arbitrale.

Venerdì 10 aprile gli arbitri piacentini hanno apprezzato la sua grande capacità di trasmettere passione e determinazione. Con la consueta dialettica, Gregori ha spiegato ai presenti il ruolo da lui rivestito, i compiti e le responsabilità che la Commissione Arbitri Interregionale ricopre, ovvero la selezione di nuovi arbitri. Ha spiegato quale impegno serve per formare gli arbitri CAI al fine di fornire loro l’esperienza e la competenza necessarie per arbitrare in tutti gli angoli d’Italia. L’obiettivo è quello di preparare arbitri per la categoria superiore: la CAN D! Ha proseguito parlando del Tutor alla CAI, un ruolo che prevede un confronto continuo e costruttivo per coloro che dirigono le migliori gare di Eccellenza e Promozione.

Si è passati, poi, alla visione di filmati esaminando i diversi aspetti tecnici, tattici, disciplinari e comportamentali che caratterizzano la direzione delle gare e sottolineando concetti importanti come il coraggio decisionale, la dominazione degli eventi, la comunicazione non verbale e naturalmente l’essere sempre allenati e pronti. Anche su questo punto Gregori ha insistito molto, facendoci capire quant’è importante impegnarsi al massimo e allenarsi costantemente per raggiungere obiettivi sempre più ambiziosi ed emergere nel mondo dell’arbitraggio.

Gianpiero Gregori ha concluso affermando che il segreto per ottenere il successo è riuscire a trovare il giusto equilibrio tra tutti i fattori, sia interni che esterni al campo e alla partita. Bisogna sempre avere fiducia nei propri mezzi, elemento fondamentale per la crescita personale, senza però mai commettere l’errore di eccedere nell’autostima e nel “sentirsi arrivati”.

Osservare ragazzi che lo seguivano in silenzio e con la massima attenzione è stata la prova che la serata ha suscitato notevole interesse.

Foto 1: Gianpiero Gregori

Foto 2: la platea ascolta con attenzione le parole di Gregori

FOTO 1 RTO GregoriFoto 2 - RTO Gregori