Il Premio Bernardi a Marco Di Bello

Sabato 24 maggio presso la sezione di Bologna si è tenuta la XXIV edizione della tradizionale festa per la consegna del “premio Bernardi”.
Alle ore 17.30 si è entrati tutti in sala, gremita all’inverosimile, e Antonio Aureliano ha aperto la festa facendo gli onori di casa e presentando i numerosi ospiti, il presidente dell’AIA Marcello Nicchi e il suo vice Narciso Pisacreta, il responsabile del Settore Tecnico Alfredo Trentalange, i responsabili Can A e B Stefano Braschi e Domenico Messina, i loro vice Alessandro Stagnoli e Marco Ivaldi, il responsabile CAI Danilo Giannoccaro con tutta la commissione, tutto il CRA Emilia Romagna capitanato da Sergio Zuccolini, Roberto Rosetti oltre al presidente del Coni Umberto Soprani , il vicepresidente vicario Mambelli LND e Pasquale Caviano per il comune di Bologna.
Aureliano porta i saluti di Nicola Rizzoli, prossimo ad arbitrare il mondiale in Brasile, e gli dedica un video che ripercorre la storia della sezione di Bologna fino ad arrivare ai giorni nostri mostrando i momenti salienti della sua carriera. I saluti arrivano anche da parte di PierLuigi Collina impegnato per la finale di Champions League e per questo non presente alla manifestazione.
In seguito con una voce rotta dall’emozione ricorda l’amico e collega Giancarlo Baroncini venuto a mancare proprio il giorno prima e nella sala in parecchi abbassano lo sguardo con gli occhi lucidi.
E’ il momento di passare la palla al presidente regionale Sergio Zuccolini che ha proceduto alle premiazioni per il torneo regionale di calcio a 5, pensato per aggregare e far conoscere meglio gli arbitri delle varie sezioni, effettuato nel corso di tutta la stagione sportiva e terminato proprio nella stessa giornata, chiamando tutti i presidenti delle quattordici sezioni e consegnandogli un ricordo dell’evento. Ma ovviamente c’è stato anche il momento della premiazione per le prime tre classificate la vincitrice Bologna, poi Faenza e Reggio Emilia.
Si è poi passati ai premi sezionali, ciascuno corredato di video di presentazione: Alessio Vincenzi (premio sett. giovanile), Alessandro Mantelli (Romagnoli), Gianluca Andreoli (OTS), Alessandro Ghetti (futsal), Carmine Luciano (OTR), Marco Govoni (OA OTS), Angelo Bonafede (AA), Walther Arzenton (Reggiani), Luigi Ferrieri (presidenza), Paolo Palombo (Vallieri) e premio OTN a Gianluca Aureliano fresco di esordio in serie A.
Le emozioni non sono finite, anzi, Angelo Pizzi della sezione di Viareggio riceve il premio come miglior osservatore nazionale e Sergio Ranghetti di Chiari viene premiato come miglior assistente Can B per la stagione 2012-13.
Il ventiquattresimo vincitore del premio Bernardi e’ il trentaduenne Marco Di Bello della sezione di Brindisi, che ringrazia e dedica il premio alla moglie.
Ma le sorprese non sono finite, c’è ancora un premio sul tavolo da consegnare, un premio speciale voluto fortemente dal presidente Antonio Aureliano. Viene consegnato a Stefano Braschi per questi quattro anni alla guida della CAN A.
In chiusura la parola al presidente nazionale Marcello Nicchi il quale rinnova i complimenti al designatore di serie A, ricordando che non è sempre stato tutto facile ma che le soddisfazioni ci sono state, e sarà solo il tempo a dare lustro al suo ottimo lavoro. Ha ricordato come la recente finale di Coppa Italia abbia mostrato la faccia peggiore del calcio, ma che la figura dell’arbitro invece ne è uscita limpida perché la terna è apparsa serena ed ha dato tranquillità all’ambiente fin dalle scale dell’ingresso al campo di gioco, ricordando che gli arbitri sono una componente sana e pulita del calcio.
La serata è continuata in un vicino ristorante, dove dopo l’aperitivo a bordo piscina ci si è spostati in sala per la cena ed un momento conviviale, fino a tarda notte per gli oltre 400 presenti.