Raduno calcio a 5: aggiornarsi per crescere insieme

Domenica 14 Dicembre presso la sezione Aia di Bologna si è svolto il raduno per gli arbitri e osservatori a disposizione del Comitato Regionale EmiliaRomagna per il Calcio a 5. Sveglia come sempre prestissimo perché alle 8:30 è stata la volta del ritrovo per tutti gli AE e OA. Ad aprire le danze il benvenuto da parte del componente Tito Stampacchia e Riccardo Arno con il saluto del presidente Sergio Zuccolini. Ma la presenza del Cra è stata condita anche dal vicepresidente Michele Gallo e dal componente Fabio Casadei. Si è partiti subito con le prime disposizioni per i tesserati “Under” in serie C1 e Serie C2, con le procedure da seguire da parte dell’arbitro prima e dopo la gara stessa. A seguire, la parte più coinvolgente e innovativa, la parte pratica in campo. Finalmente gli arbitri hanno potuto simulazione di essere i direttori di una gara di calcio a 5. In questo contesto sono stati analizzati gli aspetti relativi a  tutti i vari spostamenti e alle varie posizioni  corrette da tenere da parte degli AE. I componenti del calcio a 5, nonché ex arbitri nazionali con notevole esperienza hanno dimostrato ai colleghi regionali  come effettuare uno scambio veloce riuscendo a presidiare la linea di porta mostrando comunque attenzione alla gestualità e all’atteggiamento dinamico che l’arbitro deve avere sempre nel corso della gara. E’ stato spiegato ancora una volta come sia importante fare prevenzione del team arbitrale sia a gioco in svolgimento sia a gioco fermo come per esempio durante la battuta di un tiro libero e/o un calcio di rigore. Senza tralasciare l’importanza del briefing pre gara, parte fondamentale per la buona riuscita di una gara. Dopo l’ampia parentesi sul campo il rientro in aula, match analisys con video di una gara con focus su l’aspetto comportamentale e comunicativo da parte degli AE, come detto argomento da non tralasciare mai. Dopo il pranzo è stata la volta dei quiz regolamentari e poi dei test atletici. Durante quest’ultimi per gli osservatori arbitrali è stato il momento della riunione specifica, con i quali si è discusso della redazione della relazione e del colloquio a fine gara. Una volta terminata,e svolti anche tutti i test fisici per gli arbitri è stato il momento della correzione dei quiz; un finale come sempre importante per correggere e imparare sempre dai propri errori. Al raduno hanno partecipato diversi arbitri a disposizione della Can 5 tra cui Sabatini e Mestieri (che, delegati dal Referente atletico regionale Sangiorgi, hanno somministrato i test atletici), Davì, Davigo, Lanuti, Lontani, Maggiore, Maragno, Mavaro, Mazzone, Ragalà, Sodano. La giornata si è chiusa con la soddisfazione di aver portato a casa un’altra giornata formativa per tutti gli associati.