RADUNO IN VETTA PER GLI ARBITRI MODENESI

MO3 MO2

La sezione di Modena è pronta a iniziare una nuova stagione sportiva: si è rinnovato infatti anche quest’anno l’ormai consueto appuntamento con il raduno sezionale tra le vette dell’Appennino emiliano, in località Fanano. Gli arbitri modenesi hanno risposto numerosi all’appello di inizio stagione, partecipando con passione a un raduno impegnativo, che li ha visti sottoporsi a quiz tecnici e test atletici, ma che è stato anche occasione per corroborare lo spirito associativo che contraddistingue da sempre la sezione di Modena: più e meno giovani si sono cimentati in una camminata che li ha condotti fino al Passo dell’Acqua Marcia, dove una sostanziosa grigliata ha rifocillato i partecipanti. Al pomeriggio del sabato la stagione si è ufficialmente aperta con la prima riunione tecnica, che ha visto quali graditi ospiti il presidente della Delegazione Provinciale FIGC di Modena Vincenzo Credi e i componenti del Comitato Regionale Massimo Melloni e Tito Stampacchia. La riunione è stata introdotta dal presidente della sezione Pierpaolo Perrone, il quale ha presentato i componenti del Consiglio Sezionale, nel quale entrano gli associati Mattia Melli ed Enrico Tirico, e ha impartito le disposizioni comportamentali, tecniche e atletiche per la prossima stagione. Menzionando gli obblighi e i divieti previsti per gli associati dal Codice Etico e dal Regolamento Associativo – il presidente Perrone ha colto l’occasione per ricordare i valori che connotano e distinguono un arbitro in campo e non solo. La riunione è proseguita con la consueta illustrazione dei contenuti della circolare n° 1 e con il richiamo all’importanza della preparazione atletica, per la quale la sezione di Modena mette a disposizione degli associati un preparatore atletico per due sedute di allenamento settimanali. Negli ultimi anni – ha continuato Perrone – il numero degli associati della sezione è stato in costante crescita, grazie al lavoro svolto nelle scuole e grazie altresì a criteri di designazione sempre più rispettosi delle direttive nazionali, secondo le quali le gare di maggior impegno sono state affidate agli arbitri più giovani, così da consentire loro un percorso di crescita e responsabilizzazione all’interno dell’associazione. Sono intervenuti poi i componenti del Comitato Regionale Massimo Melloni e Tito Stampacchia: il primo, dopo avere portato i saluti del presidente Sergio Zuccolini, ha ribadito l’importanza di una conoscenza approfondita del regolamento e si è soffermato sul comportamento che gli associati devono tenere sui social network; il secondo ha invece parlato della realtà del Calcio a 5, un settore nel quale la sezione di Modena ha avuto brillanti soddisfazioni con ben tre promozioni in ambito nazionale negli ultimi anni e nel quale operano diversi giovani promettenti. È stata quindi la volta dell’intervento del presidente della Delegazione Provinciale FIGC di Modena Vincenzo Credi, il quale ha posto l’accento sull’importanza di una corretta e puntuale compilazione del rapporto di gara e di un accurato e preciso controllo dei documenti di riconoscimento dei calciatori.

La riunione è stata chiusa dal presidente Perrone, il quale, prima di augurare a tutti buon campionato, ha voluto ribadire l’importanza del concetto di squadra e di gruppo attraverso la citazione di un passo famoso di Rudyard Kipling: “La forza del branco è il lupo, e la forza del lupo è il branco”. Ora siamo davvero pronti per cominciare!

MO4