Raduno Pre-campionato per arbitri ed osservatori del futsal regionale

La scorsa domenica si è concluso il raduno degli Arbitri ed Osservatori del Futsal Emiliano Romagnolo che hanno dedicato due giorni intensi alla preparazione atletica (con test sul campo), e all’approfondimento tecnico con l’effettuazione dei quiz regolamentari, portati dal Settore Tecnico nella persona di Marcello Traina che, con grande entusiasmo, ha detto ringraziato per il gradito invito e ha apertamente detto a tutti i partecipanti quanto siano fortunati ad avere una commissione regionale così unita e così competente.

Il programma che ha avuto tempi ristretti e ritmi incalzanti, è iniziato con l’arrivo dell’intero organico che si è subito sottoposto alle visite mediche (peso altezza e visus) grazie prezioso supporto del Dr. Mosca e del collaboratore CRA Maurizio Prati. A seguire i ragazzi si sono ritrovati in aula per il saluto di benvenuto di tutti i componenti del CRA capitanati dal Presidente Sergio Zuccolini, che ha voluto ringraziare i presenti e fare “l’in bocca al lupo” per l’esito del raduno e per l’imminente inizio di campionato.

La parola è poi passata al responsabile del Ca5 Tito Stampacchia che ha presentato il suo nuovo collaboratore Stefano Guicciardi ed il nuovo Mentor dell’omonimo progetto, Alberto Buonapace. E’ entrato nel vivo del raduno, proiettando slides con disposizioni comportamentali e tecniche abbinando anche tanti video di gare regionali.

Il dopo cena è stato caratterizzato dallo sviluppo di un argomento assegnato dalla commissione previa divisione in gruppi di lavoro, con l’obiettivo di confrontarsi l’un l’altro, affiatare l’intero gruppo e una progressiva e mutuale crescita.

Fin dalle prime ore della domenica mattina, gli arbitri erano già sul campo per iniziare il riscaldamento muscolare ed i test atletici (4×10 – 30mt – ariet tenendo presente i limiti “imposti” dalla CAN5), mentre gli osservatori, insieme a Stefano Guicciardi, si sono ritrovati in aula per la disamina di una gara, puntando l’attenzione su quali sugli aspetti da tenere in considerazione per la corretta valutazione della performance arbitrale, (aspetti che devono essere riportati fedelmente e con chiarezza nella relazione).

Al rientro in aula per la riunione congiunta tutto l’organico regionale ha trovato una gradita sorpresa:  il vice commissario della CAN5, il “nostro” Riccardo Arnò, che ha portato il saluto del neo nominato commissario Angelo Montesardi e dell’intera commissione, e tutti gli arbitri nazionali della nostra regione, che non sono voluti mancare a questo appuntamento per dare il proprio supporto ai fischietti regionali e trasmettere uno dei principi cardine dell’arbitraggio e cioè quello di divertirsi essendo parte integrante di un grande gruppo. Tra questi erano presenti anche Stefano Mezzadri, Andrea Sabatini ed Alessandro Maggiore, questi ultimi freschi di designazione dell’amichevole della nazionale italiana contro l’Ucraina. Tutti i nazionali sono stati “impegnati” nel premiare i loro colleghi regionali che si sono maggiormente distinti durate le prove atletiche.

I lavori sono proseguiti con la nomina dei tre talent che parteciperanno al progetto M&T, per il quale Stefano Guicciardi ed Alberto Buonapace hanno rapidamente descritto le peculiarità, evidenziando come sia una grande opportunità ma al tempo stesso una responsabilità per chi ne entra a far parte. Fino alla fine del raduno sono stati proiettati video ritraenti la finale coppa di C2, il tutto per evidenziare le decisioni corrette da prendere in determinate situazioni di gioco.

Il raduno, che si è concluso con il saluto finale di Sergio Zuccolini, ha visto tutti i partecipanti accumunati dallo stesso spirito di appartenenza ad una grande famiglia.