Raduno Regionale Arbitri Eccellenza e Promozione a Imola

Una fredda e uggiosa giornata ha caratterizzato lo scorso 23 novembre, data del raduno regionale degli arbitri di Eccellenza e Promozione dell’Emilia-Romagna. Meteo avverso ed una pioggia persistente hanno di fatto impedito lo svolgimento dei test atletici presso lo stadio Romeo Galli di Imola, costringendo gli organizzatori a modificare il programma della giornata e ad un conseguente forzoso rinvio degli stessi presso i poli d’allenamento sezionali.

Ben altro clima, indubbiamente più caldo e rilassante, si è respirato nella sala riunioni e nell’attiguo spazio ricreativo della sezione imolese, palcoscenico presso il quale il locale Presidente Daniele Tosi, coadiuvato da alcuni dei suoi più stretti collaboratori, ha accolto i giovani arbitri regionali, con la dedizione e la disponibilità di un buon padrone di casa.

La mattinata è pertanto iniziata con i test regolamentari preparati dal Settore Tecnico, superati da tutti gli Arbitri. Il Presidente CRA ha raggiunto la sede del raduno immediatamente dopo che si è ultimata la fase dei test regolamentari. Sergio Zuccolini, salutati gli astanti, non ha mancato di complimentarsi con essi per il buon lavoro svolto finora, oltreché con i presidenti sezionali per l’ottima accoglienza ricevuta in occasione delle visite alle sezioni, avvenute nel corso delle ultime settimane.

L’intervento del Presidente Regionale, denso di analisi particolareggiate e corredato da numerosi clip video, estratti dalle vive gare affrontate dagli stessi ragazzi nel corso di questa prima fase d’inizio stagione, è stato interamente teso a evidenziare come la forza degli arbitri stia nell’applicare il regolamento, e quindi nel non inventare niente di nuovo. Per riuscire in questo intento è necessario prepararsi mentalmente ancor prima di recarsi alla gara ed una volta dentro operare con la massima calma e concentrazione, sforzandosi di non perdere l’attimo, poiché, molto semplicemente, ciò che viene fatto in fretta fa venire tutto male. La visione dei video è senz’altro servita ad approfondire i temi del posizionamento e dello spostamento, così come del corretto approccio disciplinare da tenere in campo.

Numerose le riflessioni e gli scambi esperienziali dei ragazzi presenti in sala, che unite alle puntualizzazioni di Zuccolini, hanno reso il dibattito vivace e concreto, ponendo le basi per un proficuo proseguimento della stagione in corso, con rinnovate motivazioni e voglia di far bene, suggellate nel finale dal sentito applauso tributato dagli arbitri al loro Presidente.