Semifinale Winter Cup: un successo anche emiliano

Sono stati 40minuti di gara ad alta tensione, quelli tra Acqua&Sapone e Pescara diretti da una quaterna tutta emiliana, Andrea Sabatini e Filippo Ragalà di Bologna, Nicola Zanna di Ferrara e Natale Mazzone di Imola. Sarà proprio il Pescara a contendere all’Asti l’edizione 2015 della Winter Cup. Al Pala San Quirico, nella seconda semifinale della Final Four, i Delfini tornano a vincere il derby abruzzese a quattro anni di distanza dall’ultimo successo e si qualificano per la finale di domani contro i padroni di casa. In un match che ha visto il primo fallo fischiato dall’arbitro1 Andrea Sabatini quando non era neanche completato il primo giro di lancette e che ha visto arrivare il Pescara caricarsi di falli esaurendo anche il bonus dopo 6’16’’ del primo tempo, in campo è comunque prevalso il rispetto anche grazie alla direzione di gara. Il primo gol è arrivato addirittura dopo 22 secondi e il totale ne vede realizzati 7. Insomma una partita, un derby che come annunciato avrebbe regalato emozioni, e che ha davvero entusiasmato i tanti presenti sugli spalti e a casa davanti al televisore grazie alla diretta Rai, e che ha visto come attori non protagonisti, ma ugualmente riconosciuti, 2 ottimi arbitri coadiuvati a dovere dal terzo uomo e dal cronometrista. A fine gara a referto sono finiti 7 ammoniti ed 1espulso per doppia ammonizione. A 4 secondi dalla fine un fallo del Pescara poteva riaprire i giochi, il risultato sul 3-4 a favore dei delfini e tiro libero per l’Acqua&Sapone. I due arbitri sul parquet hanno dimostrato di avere il coraggio di fischiare sempre e comunque quando serviva. Il tiro dai 10metri è il preludio per i tempi supplementari. Tiro libero parato e risultato che termina quindi sul 3-4. Si va negli spogliatoi con la consapevolezza per i due arbitri bolognesi e per tutta la quaterna emiliana di aver portato a casa una partita complicata, piena di episodi difficili ma con il sorriso finale di vincitori e vinti.