Sezione di Ravenna
La visita di Stefano Braschi, l’ “allenatore” degli Arbitri

Finalmente è arrivato il grande giorno!… deve essere stato questo il pensiero degli associati della sezione di Ravenna che lo scorso 3 febbraio ha avuto l’onore di ospitare il designatore della serie A, Stefano Braschi.

Fin dal momento in cui il sorteggio aveva assegnato alla città bizantina il nome del dirigente arbitrale toscano, in sezione si percepiva l’attesa per un evento al quale nessuno voleva rinunciare. Così è stato: la sala era gremita di “fischietti” ravennati e non solo: presenti anche Michele Conti (responsabile CAN BS), Erio Iori (Componente del Comitato Nazionale), Sergio Zuccolini (Presidente CRA Emilia Romagna) con il vice Michele Gallo e il componente Johannes Donati, alcuni direttori di gara ed assistenti CAN A e B (Barbirati di Ferrara, Marzaloni di Rimini e Merchiori di Ferrara) oltre ai “padroni di casa” Michael Fabbri e Filippo Valeriani. Ospiti dalle altre sezioni Paolo Pigiani (presidente sez. Rimini) ed alcuni ragazzi della sezione di Faenza, e tanti altri Colleghi.

Davanti ad una platea di oltre cento persone Braschi non ha tenuto la “solita riunione”, ma ha risposto alle domande dei presenti come in una vera e propria intervista.

Ne è nato così un dibattito molto coinvolgente sugli argomenti più “caldi” del mondo del pallone, dall’importanza dell’introduzione degli addizionali e del loro utilizzo, al rapporto tra arbitri e giocatori e a come questo si rifletta sull’andamento della gara, dal concetto di “squadra arbitrale”, fino alla necessità di allenamento fisico e mentale.

Molto interessante è stata poi la definizione che Braschi ha dato al suo ruolo di designatore, che vede più come un “allenatore” di arbitri, spiegando che lui durante l’intera stagione non si limita ad istruire i “suoi ragazzi”, ma cerca di farli diventare un gruppo, una squadra, perché “l’arbitraggio non è uno sport da solista”.

 Dopo due ore di piacevole chiacchierata il presidente sezionale Fabio Alberani ha chiuso i lavori ringraziando Stefano Braschi  che con le sue parole ha trasmesso fiducia e dato stimoli importanti ai tanti giovani che tutte le domeniche calcano i campetti locali sognando la serie A.