Sezione di Modena
La festa di fine stagione
con il 1° Premio “Ghirlandina”

Giovedì 5 giugno, nella splendida cornice del Modena Golf & Country Club, si è svolto il “Gran Galà” degli arbitri modenesi al quale era presente per il secondo anno consecutivo il Presidente Nazionale dell’AIA Marcello Nicchi.

Quest’anno la manifestazione, alla quale hanno partecipato oltre duecento “fischietti”, ha sancito la nascita del 1° Premio Nazionale “Ghirlandina” assegnato all’A.E. Massimiliano Irrati della sezione di Pistoia.

Tanti gli ospiti presenti: oltre ai citati Presidente dell’AIA Marcello Nicchi e l’A.E. Can A Massimiliano Irrati; Erio Iori, componente del Comitato nazionale; Michele Conti, Responsabile CAN Beach Soccer; Carlo Ridolfi, Componente Settore Tecnico; Sergio Zuccolini, presidente CRA Emilia Romagna; Michele Gallo, vicepresidente CRA Emilia Romagna; Marco Masetti e Riccardo Arnò, componenti CRA Emilia Romagna (oltre ai modenesi Mauro Berbardoni e Tito Stampacchia); Filippo Merchiori, arbitro Can B; Gianluca Aureliano, arbitro Can B; Michael Fabbri, arbitro Can B; Filippo Meli, assistente Can A; Andrea Marzaloni, assistente Can A; Iori Daniele, assistente Can A; Barbirati Marco, assistente Can A; Filippo Valeriani, assistente Can B; Sergio Ranghetti, assistente Can B; il modenese Massimo Melloni, assistente Can B; Alessandro Maggiore, arbitro CAN5; Andrea Sabatini, arbitro CAN5; Filippo Ragalà, arbitro CAN5; il modenese Sirio Lanuti, arbitro CAN5; Alberto Boschi, Presidente Sezione di Parma; Emiliano Spada, Presidente Sezione di Ferrara; Alessandro Ruini, Presidente Sezione di Reggio Emilia; Antonio Aureliano, Presidente Sezione di Bologna; Mirco Contri, Presidente Sezione Finale Emilia; Andrea Rosetti, Presidente Sezione Lugo; Fabio Alberani, Presidente Sezione Ravenna; Giovanni Calzolari, Presidente Sezione Forlì; Paolo Pigiani, Presidente Sezione Rimini; Daniele Tosi, Presidente Sezione Imola; Dorindo Sanguanini, Vice Presidente FIGC Emilia Romagna; Vincenzo Credi, Presidente Delegazione Figc Modena; Andrea Dondi, Presidente Delegazione Provinciale CONI; Remo Morini, dirigente Sassuolo Calcio.

La serata, condotta con coinvolgente disinvoltura dal Presidente Paolo Perrone, è iniziata con il benvenuto a tutti i presenti e con un ringraziamento particolare al Presidente Nicchi per la vicinanza alla sezione di Modena dimostrata con la sua presenza per due anni consecutivi alla festa di fine stagione.

Questi alcuni passaggi del Presidente Paolo Perrone nel presentare il 1° Premio “Ghirlandina”: “in questi anni stiamo lavorando duramente per portare la sezione di Modena ai livelli che le competono e quindi abbiamo voluto dare un taglio istituzionale alla nostra festa di fine stagione istituendo un premo nazionale appunto il premio „ghirlandina” che avrà una cadenza biennale; “sono molto contento che il primo premio nazionale istituito durante la mia presidenza venga assegnato a Massimiliano che ho avuto la fortuna di conoscere e di apprezzare oltre che per le sue doti tecniche anche per quelle umane”.
Fra i momenti più toccanti quello che ha aperto la serata con il premio speciale assegnato all’associato Osvaldo Bigarelli, figura storica della sezione di Modena, per i suoi 90 anni.

Questi i premi sezionali: Matteo Modena, Miglior Giovane Sezione; Davide Rompianesi, Miglior A.E. OTS; Di Noia Maurizio e Mattia Barbolini, Miglior A.E. CRA; Alessandro Pietropaolo, Miglior A.E. OTN; Angelo De Simoni, Miglior A.E. CA5; Fabio Palmieri, Miglior A.A. CRA; Fabrizio Azzolini, Miglior O.A. OTS; Valerio Modena, Tenace Michele, Premio di Ringraziamento; Baraldi Gian Piero, Marino Venturelli, Damiano Pellegrino, Migliori Collaboratori.

Prima del tradizionale taglio della torta ha preso la parola il presidente Marcello Nicchi che ha espresso tutta la sua soddisfazione nel vedere “l’argenteria dell’Emilia Romagna al gran completo” (erano presenti tutti gli arbitri e assistenti della Can A e Can B dell’Emilia Romagna).

Questi alcuni passaggi del suo discorso: “E’ bello vedere tanti giovani che hanno scelto di essere arbitri”. “La sezione di Modena ha intrapreso una strada di crescita che le porterà ad avere un grande futuro”. “L’’AIA è la nostra vita e sono orgoglioso di rappresentare persone oneste come i 32 mila arbitri italiani”.
La serata si è conclusa con gli applausi della platea, davvero numerosa per l’occasione e coinvolta emotivamente dalla serata; quindi i ringraziamenti di rito tenuti dal presidente Paolo Perrone al quale va il merito e il ringraziamento di avere organizzato una serata che ha dato lustro a tutti gli associati modenesi. Il presidente Perrone ha concluso la manifestazione con questa frase: “ Il futuro appartiene a chi crede nella bellezza dei propri sogni …grazie a tutti per aver creduto nella sezione di Modena”.